Menu Chiudi

T.T.T Project – Musica da Trentino, Tirolo, Transilvania

Renato Morelli

Etnomusicologo, regista, musicista (Trento 1950). Laureato in Sociologia della musica, ha studiato clarinetto presso il Conservatorio di Trento. Nel 1975 ha trascorso sei mesi – con borsa ministeriale – a Budapest per studiare il fondo Bartok e il sistema Kodaly, conoscendo così anche la musica tradizionale ungherese, tzigana e klezmer.
Regista RAI dal 1979 al 2008, ha realizzato sessantacinque film etnografici su Trentino, Arco alpino, Sardegna, America latina, Caucaso, ottenendo venticinque premi internazionali. Ha pubblicato diversi lavori scientifici, insegnando nei corsi Master presso le Università di Trento, Milano, Como, e presso i Conservatori di Trento, Bolzano e Brescia. Nel 1998 ha fondato APTO (Archivio Provinciale Della Tradizione Orale) della Provincia autonoma di Trento. Ha ideato e fondato undici progetti musicali, pubblicando diciannove CD e venti DVD, realizzando contestualmente varie regie teatrali.
Attualmente suona in quattro progetti musicali: TTT Project (Musiche dal Trentino, Tirolo, Transilvania), Ziganoff (klezmer-jazz), Cantori di Verméi (canto alpino), Mravalzhamier (polifonie georgiane).
Bibliografia, discografia, filmografia: www.renatomorelli.it

Rossana Caldini

Diplomata in violino nel 2005 presso il Conservatorio Bonporti di Trento, ha compiuto l’intero ciclo di studi musicali presso la Civica Scuola “R. Zandonai” di Rovereto sotto la guida di Alessandro Cotogno. Ha inoltre frequentato un corso di violino barocco presso il Conservatorio di Bolzano con il M° Andrea Albertani. Suona con diverse formazioni musicali, in duo, quartetto e orchestra.
Per 5 anni ha partecipato come violinista alle produzioni di Pergine Spettacolo Aperto. Da 10 anni collabora con il M° Gianfranco Grisi per la realizzazione di vari progetti, alcuni dei quali prodotti dall’Istitut Cultural Ladin.
Fa parte dal 1997 del gruppo Il Tamburo del Sole, un quintetto che propone musica etnica e klezmer dell’Europa dell’est, con il quale ha tenuto numerosi concerti come violino solista pubblicando 3 CD. Insegnante di scuola materna, tiene corsi di musica per la scuola dell’infanzia ed elementare. Dal 1997 è componente del Coro Voci Roveretane, dove riveste anche la carica di Presidente.
È inoltre docente di violino presso la Scuola Musicale I Minipolifonici.

Belinda Miggitsch

Farmacista e musicista austriaca, nata a Wörgl, Tirolo nel 1990. Dal 2019 studia “Jazz e musica improvvisata” al Conservatorio di Innsbruck e fa parte di diversi gruppi di musica. La sua attenzione si rivolge principalmente al Jazz Manouche e alla musica Klezmer ma non si limita a un unico genere, esibendosi anche con gruppi Dixieland Jazz, di musica tradizionale austriaca e di Jazz moderno. Ha partecipato a vari Workshop e Masterclasses in Austria e all’estero (Helmut Eisel Klezmer Improvisation, Merano Jazz, …). Suona clarinetto, clarinetto basso e clarinetto in Mib. Nel 2021 ha vinto una borsa di studio al festival Merano Jazz come upcoming musician of the year 2021. Ha suonato il clarinetto e il clarinetto basso nel disco Samizdat, scritto dal batterista e musicista Edoardo Maggiolo. Belinda non è solamente interessata a suonare e a creare musica: ha anche scritto e prodotto un cortometraggio insieme con Alexandra Leonie Kronberger, attrice e regista austriaca, componendone la colonna sonora; infine, ha creato ed eseguito l’accompagnamento musicale per un pièce teatrale nel Theater im Lendbräukeller a Schwaz.

Andrea Ruocco

Nato a Trento nel 1991. Andrea Ruocco si è diplomato in contrabbasso, scuola tradizionale, nel 2015 con punteggio 9,25/10. Si è diplomato in basso elettrico jazz (I livello) nel 2015 con il punteggio 110 e lode/110 e in contrabbasso jazz (II livello) nel 2020 con il punteggio 110 e lode su 110. Ha suonato come contrabbassista nell’orchestra del festival La via dei concerti nella prima e terza edizione (2011 e 2014). Ha suonato come contrabbassista nell’orchestra nazionale dei conservatori dal 2013 al 2014 con cui ha suonato presso il teatro Antico di Taormina, il palazzo del Quirinale a Roma e presso l’arena di Verona. Ha suonato come primo contrabbasso nell’orchestra nazionale di jazz Giovani Talenti presso i più importanti festival Jazz europei. Ha suonato nell’orchestra Haydn di Trento e Bolzano e in formazioni di musica da camera presso la sala da concerti di Dobbiaco, il teatro Olimpico di Vicenza e presso il teatro la Fenice di Venezia. Ha suonato con la band trentina Curly Frog and the Blues Bringers dal 2012 e in trio con il pianista siciliano Samuel Mortellaro dal 2018.

Matteo Scalchi

Ingegnere aerospaziale e musicista, nato a Vicenza nel 1990, vive a Bolzano dal 2015. Ha completato i suoi studi in Veneto e ad Innsbruck. Da anni è attivo come musicista, bandleader e compositore in ambito Jazz, Fusion, Musica popolare e Avant-Rock in diverse formazioni. Con le band Casa e Mandela ha presentato diversi lavori discografici, con i primi nell’ambito del rock d’avanguardia e con i secondi in ambito Jazz, Fusion e World Music. Dal 2010 insegna chitarra e basso. Inoltre, dal 2018 insegna ai corsi estivi della Merano Jazz Academy fondata da Franco D’Andrea.